Stampa

Come scegliere una zanzariera

 

Zanzariera o non zanzariera? Questo è il problema. La bella stagione è alle porte e già non vediamo l’ora di spalancare le finestre, far entrare il tepore del sole e quell’aria frizzante come preludio di una dolce primavera. Però, e purtroppo c’è sempre un però!, ecco che insieme ai timidi raggi entrano anche tutti quegli insetti molesti, che ti invadono casa e si insinuano in ogni anfratto.

Un problema piuttosto comune, non ti pare? In commercio esistono vari dissuasori per zanzare, in questo articolo puoi farti un'idea.

Ma probabilmente stai rimandando da troppo tempo la decisione di risolvere del tutto il problema alla radice: acquistare una zanzariera. Il tuo dubbio è il modello oppure forse è il materiale, il tipo di apertura, la qualità. Insomma, ti stai facendo tante domande sul tipo di zanzariera da acquistare, ma non riesci a trovare il bandolo della matassa.

Allora, se non sai quale zanzariera scegliere sei nel posto giusto. Ecco a te la guida definitiva sulla scelta della zanzariera perfetta.

Tutte le zanzariere che ti indicheremo di seguito sono commercializzate anche da tantissime aziende che si occupano di commercio online. Per questa ragione andando avanti nella lettura puoi prendere visione di ogni singolo modello, consultando altri siti come Emmeplast specializzato proprio nella vendita di zanzariera online e su misura

 

 

Zanzariere verticali o laterali

zanzariere

Per scegliere il modello di zanzariera che meglio si adatta alle tue esigenze, per prima cosa devi capire dove installarla. I tipi di zanzariera variano anche in base all’uso che se ne fa. Per esempio, avrebbe senso installare una zanzariera scorrevole nel vano di una finestra dove nessuno si affaccia? Viceversa, faresti mai installare una zanzariera a pannello fisso per una porta finestra, probabilmente molto trafficata?

Ecco, dunque, che il primo passo per la scelta della zanzariera perfetta è quello di capire se la finestra o la porta finestra è frequentata. In altre parole, se la finestra del bagno ti offre un fantastico panorama costituito dalla luce artificiale del palazzo di fronte, allora forse non hai bisogno di affacciarti. In questo caso, dunque, è il caso di far installare una zanzariera fissa e far arieggiare il vano senza il rischio di un’invasione di mosche.

Dopodiché bisogna individuare la funzione di un serramento. È una finestra piccola? Allora il modello di zanzariera più adatta è quella verticale. È una porta finestra? Allora sarebbe più utile far installare una zanzariera con anta a scorrimento laterale oppure con anta a battente.

Inoltre, è importante scegliere tra le tipologie di zanzariere che abbiano le guide telescopiche, in maniera tale che si adattino anche ai vani fuori squadro.

 

Zanzariere Verticali

zanzariere-verticali

In precedenza, ho parlato del tipo di scorrimento più adatto al tuo serramento. Iniziamo con le zanzariere verticali, costituite da un telaio fissato al vano della finestra e una rete che si avvolge su se stessa. Questo tipo di zanzariera viene installata con delle guide laterali, munite generalmente di spazzolini anti vento e anti rumore.

 

Anche tra le zanzariere verticali la scelta di apertura è molteplice e può essere:

 

 

Zanzariere Laterali

zanzariera-laterale

Gli stessi modelli di zanzariera che ti ho illustrato prima sono adattabili, in versione laterale, per finestre di grandi dimensioni o porte finestre. Le zanzariere laterali, dunque, possono essere plissettate, avvolgibili con molla o catenella, avere le guide antivento e anti attrito, possono essere scorrevoli.

Naturalmente, esistono anche zanzariere laterali dotate di chiusura con calamita e fissate con adesivi. Si tratta di zanzariere magnetiche molto facili da installare, ma l’adesivo può deteriorarsi oppure le dimensioni ritagliate possono risultare non completamente aderenti alla cornice della porta finestra. Tutte queste pecche rendono le zanzariere adesive piuttosto economiche, ma la loro durata non è eccelsa.

C’è, tuttavia, un tipo di zanzariera non presente nella precedente lista. Ovvero, le zanzariere ad anta battente: una rete anti-zanzara che si comporta proprio come una porta. Infatti, è ideale per le porte finestre molto trafficate, come quelle del balcone principale oppure della porta della terrazza o del giardino.

 

I Materiali

zanzariere-materiali

Dopo aver selezionato il tipo di zanzariera che meglio si adatta alle tue finestre o porte finestre è giunto il momento di scegliere il materiale. I materiali da considerare riguardano non soltanto il tessuto della rete, ma anche l’eventuale telaio della zanzariera.

Il materiale della rete può essere in fibra sintetica, per esempio il nylon, il poliestere oppure fibre naturali o in vetro. Le reti in nylon sono quelle più impiegate, sebbene quelle in fibra di vetro resistano di più al calore e gli agenti atmosferici.

Per quanto riguarda, invece, il materiale del telaio abbiamo il PVC e l’alluminio. Le prestazioni dal punto di vista dell’isolamento termo-acustico non differiscono molto, purché l’alluminio sia a taglio termico. Il vantaggio di installare zanzariere in alluminio a taglio termico è molteplice, sia dal lato della coibentazione sia da quello della durata nel tempo.

Infatti, l’alluminio è un materiale molto resistente, che non tende a deformarsi, differentemente dal PVC, e può essere riciclato all’infinito. Le leghe di alluminio sono perfette per la realizzazione di infissi e serramenti, poiché il materiale è leggero e facile da lavorare. Inoltre, l’alluminio è resistente all’ossidazione. Vale a dire che la superficie non viene corrosa dagli agenti atmosferici, come la pioggia o il vento, data la naturale propensione del metallo a creare un film protettivo.

In Italia la quasi totalità dell’alluminio proviene dal riciclo, dato che la bauxite, fonte principale dell’alluminio, viene importata da paesi esteri. Il vantaggio di riciclare all’infinito l’alluminio comporta un minore impatto ambientale, che il PVC non può garantire.

 

 

Come installare una zanzariera

come-installare-una-zanzariera

Installare una zanzariera non è proprio un gioco da ragazzi, a meno che non sei amante del fai da te. In effetti, i modelli di zanzariere analizzati in precedenza hanno tutti bisogno di un esperto installatore. Quest’ultimo si occuperà di prendere le misure del vano del serramento, installare le eventuali guide laterali e montare l’intera struttura.

In alternativa, puoi sempre optare per le zanzariere magnetiche o quelle adesive, che non comportano l’utilizzo degli strumenti del mestiere, come il trapano e le viti.

In commercio esistono diverse zanzariere magnetiche con barra maniglia oppure con calamita, molto semplici da montare. Tuttavia, anche in questo caso dovrai prendere le misure della cornice del serramento e cercare di adattare le dimensioni della zanzariera a quella della finestra, senza fare errori.

Un altro tipo di zanzariera molto facile da montare è quella che si inserisce nel vano finestra con montaggio ad espansione. Questo tipo di fissaggio non prevede l’utilizzo di viti, quindi non dovrai forare il muro o le cornici. È ottimo per coloro i quali non sono pratici nel montaggio delle zanzariere oppure per chi è in affitto e non può forare le pareti.